Cambiare il mondo si può.

Quando vado in giro nelle scuole per parlare ai ragazzi chiudo sempre la presentazione dicendo loro che nel mio piccolo cambierò il mondo, ma per farlo ho bisogno del loro aiuto.

La chiave di tutto sono loro, i bambini, i ragazzi, perché per certi versi sebbene sia difficile cambiare la mentalità di un adulto, per altri è paradossalmente facile cambiare in meglio quella dei ragazzi.

Sapete, alla fine delle presentazioni piangono sempre, perché messi di fronte alla bellezza e al valore della vita che fino a quel momento non avevano valutato, loro hanno un grande cuore ma noi li molliamo a stessi dando per scontato che tali valori siano automatici, dimentichiamo che la società moderna è fatta di luci prive di spessore umano, mentre la luce che dobbiamo far vedere loro è quella che hanno dentro.